Crea sito

Cloverland Cooking

Il blog di ricette espresse e creative!

Ecco a voi una ricetta latino americana…rivisitata in chiave mediterranea!

La arepa è una specie di pane preparato comunemente con farina di mais, di 6-7 cm di diamentro, alla quale si dà una forma circolare schiacciata.

Le arepas costituiscono un piatto principale della gastronomia di alcuni paesi dell’America Latina, in parti colare Venezuela e Colombia.

Esistono molte varianti di arepas e tantissimi modi per condirle: semplicemente con il burro o con un formaggio, con verdure, carne o con la tipica salsa hogao (con cipolla, pomodori, peperoncino, zafferano e cumino).

Adesso vi svelo la ricetta, che ho “rubato” al mio ragazzo colombiano, il vero chef di questo piatto!

Ecco la variante mediterranea…


Ingredienti per le arepas (per 2 persone)

2 tazze di areparina (farina di mais per arepas)

1 tazza e 1/2 di acqua tiepida

1/2 tazza di latte

2 pizzichi di sale

2 cucchiai di formaggio spalmabile tipo Philadelphia

Ingredienti per il condimento

1 zucchina

1 carota

1 pomodoro

1 spicchio d’aglio

2-3 cucchiai di olio

1/2 bicchiere d’acqua

Preparazione

Versare in una ciotola capiente le tazze di areparina  (potete trovare la farina nei negozi che vendono alimenti esotici o nei grandi supermercati), aggiungere l’acqua tiepida, il latte e mescolare. Dopo aver ottenuto un composto omogeneo lasciare riposare per 2 minuti.

Formare dall’impasto delle palline (circa 6) e poi schiacciarle fino a formare delle focaccine di circa 7-8 cm di diametro.

Nel frattempo, pelare e lavare la carota e la zucchina e tagliarli a dadini, tagliare sottilmente anche il pomodoro.

Rosolare lo spicchio d’aglio tritato in una padella con l’olio. Aggiungere poi la carota, versare 1/2 bicchiere d’acqua e far cuocere circa 10 minuti.

Unire poi la zucchina e far cuocere altri 10 minuti aggiungendo, se necessario, altro 1/2 bicchiere d’acqua.

Quando le verdure risultano cotte, aggiungere il pomodoro e lasciare sul fuoco ancora un paio di minuti fino a che non si ottenga una salsina.

A questo punto scaldare una piastra e una volta calda, adagiarvi le focaccine di mais. Farle cuocere da entrambi i lati, facendo attenzione a non bruciarle, fino a che in superficie si siano create delle crepe e si sia formata una crosta dura.

Togliere le arepas dal fuoco, farle intiepidire e spalmarvi sopra un formaggio morbido quale il robiolino o la Philadelphia.

Infine porre sopra lo strato di formaggio una porzione di verdure precedentemente preparate e servire tiepide.

Les gusta?  😉

Un piatto saporito e colorato in cui protagonista è il radicchio.

Con questa ricetta per la prima volta ho sperimentato la pasta integrale e…l’ho trovata buonissima! Inoltre, ha regalato al piatto un tocco di rustica bontà: provare per credere 😉

P.S. Grazie a Francesca dal cui blog Dolci e non solo ho preso spunto.

Ingredienti (per 4 persone)

350 g di penne integrali rigate

1 radicchio

100 g di formaggio toma di lanzo

50 g di gherigli di noci

1 scalogno

Sale

Pepe

Olio d’oliva

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

Preparazione

Tagliare il radicchio a listarelle e lavarlo per bene.

Tritare finemente lo scalogno e appassirlo in padella antiaderente insieme all’olio.

Unire il radicchio e le noci sbriciolate.

Sfumare con un mestolo di acqua, salare e pepare e aggiungere il formaggio tagliato a dadini.

Una volta lessata la pasta, unirla al condimento, aggiungere il parmigiano e mescolare facendo sciogliere il formaggio.

A voi!

Oggi per pranzo ero alla ricerca (come di frequente ;)) di un piatto semplice e veloce da preparare.

Questa volta ho pensato di prendere ispirazione dalla mia rivista di cucina preferita, Cucinare Bene, a cui sono abbonata.

Ho preso quindi in mano l’ultimo numero, quello di novembre e, dopo aver sfogliato qualche pagina, questa ricetta ha catturato la mia attenzione soprattutto per la presenza di un ingrediente segreto: un tocco esotico di cannella!

Ingredienti (per 4 persone)

320 g di pasta tipo conchiglioni

2 pomodori

250 g di broccoli

1 spicchio d’aglio

3 filetti di acciuga

1 spolverata di cannella

40 ml di olio d’oliva

Sale fino

Preparazione (20 minuti)

Dividere i broccoli in cimette, sbucciare i gambi, lavarli e scolarli.

Lavare i pomodori, togliere i semi e tagliarli a dadini.

Sbucciare l’aglio e schiacciarlo. Scolare poi i filetti di acciuga.

Cuocere i broccoletti in poca acqua con il coperchio, per circa 10 min.

Scaldare l’olio in un tegame, rosolarvi l’aglio 1 minuto ed eliminarlo.

Sciogliervi i filetti di acciuga, mescolandoli con una forchetta.

Versarvi dunque i broccoletti scolati dell’acqua di cottura, mescolare per insaporire e lasciare cuocere 5 minuti.

Aggiungere i pomodori, insaporire con 1 pizzico di sale e mescolare. Proseguire la cottura per altri 5 minuti.

Portare intanto a bollore in una pentola 3 litri d’acqua e salarla con il sale grosso. Tuffatevi la pasta, mescolate e cuocete per il tempo indicato nella confezione.

Scolarla, unirla ai broccoletti e lasciare insaporire 1 minuto mescolando.

Alla fine spolverizzare con la cannella.

Dividere nei piatti e servire!

Visto che siamo ormai in pieno autunno e le giornate sono sempre più fredde e piovose, vi suggerisco un dolce soffice e delicato perfetto sia a colazione che a merenda,  ideale per ritrovare il buon umore :)

Gustatelo insieme ad un cappuccino o una cioccolata calda: delizioso!

Ingredienti

200 g di farina per dolci

100 g di zucchero

100 g di burro a temperatura ambiente + 20g

2 uova

4 cucchiai di latte

1 cucchiaio di cacao amaro in polvere

1/2 bustina di lievito in polvere per dolci

1/2 bustina di zucchero vanigliato

1 pizzico di sale

Preparazione (15 min)

Tagliare a dadini i 100g di burro a temperatura ambiente e metterli in una terrina. Incorporare i 100 g di zucchero e mescolare fino a quando l’impasto non sarà ben amalgamato.

Rompere 2 uova, mettere da parte gli albumi e incorporare i 2 tuorli nell’impasto.

Aggiungere i 4 cucchiai di latte e amalgamare bene.

Infine, versare i 200g di farina e la mezza bustina di lievito in polvere e mescolare.

Dividere l’impasto in due parti uguali, mettendo ciascuna in una terrina: incorporare nel primo impasto la mezza bustina di zucchero vanigliato e nel secondo il cucchiaio di cacao amaro in polvere.

Aggiungere un pizzico di sale agli albumi e montarli a neve ferma con una frusta elettrica.

Incorporare metà nell’impasto alla vaniglia e metà in quello al cacao.

Cottura

Versare nello stampo da plumcake rivestito con carta da forno uno strato di impasto alla vaniglia e poi uno strato di impasto al cacao.

Alternare gli strati fino ad esaurimento dei due composti.

Infornare per 35 min.

Varianti golose

Si possono incorporare all’impasto al cacao 25 g di gocce di cioccolato oppure 20 g di nocciole tritate.

Nell’impasto alla vaniglia, per accentuarne il gusto, si può aggiungere 1 cucchiaino di aroma alla vaniglia.

Ecco a voi il risultato!

Questa è una ricetta “semplicemente” deliziosa che ho trovato sul sito www.kucinare.it, postata da Birba.

Un pomeriggio di qualche mese fa mi era venuta voglia di fare un dolce ma non avevo idee, o meglio, la scarsità di ingredienti (tra cui le uova!) che avevo in cucina limitavano molto la mia creatività.

E allora ecco che su Internet (fonte da cui spesso traggo ispirazione)  ho trovato proprio quello che faceva al caso mio: un dolce da fare in poco tempo, con pochi ingredienti e …cioccolatoso!

Alla ricetta originale ho apportato due piccole varianti: per infornare ho scelto lo stampo  da plumcake piuttosto che la tortiera tonda, e alla fine sul dolce, al posto dello zucchero ho spolverizzato il cacao amaro. Il risultato…potete vederlo in foto 😉

Ecco quindi la ricetta!

Ingredienti

200 g di farina 00

200 g di zucchero

100 g di cacao amaro

250 ml di latte

1 bustina di lievito per dolci

Preparazione

Aggiungere alla farina la bustina di lievito e porla nel robot da cucina insieme allo zucchero, il cacao e il latte e mescolare fino a che gli ingredienti non si siano ben amalgamati.

Versare il composto all’interno dello stampo da plumcake rivestito con la carta da forno e infornare a 180° per 30-35 minuti.

Lasciare raffreddare qualche minuto e prima di servire spolverizzate con cacao amaro.

Et voilà il plumcake africano!