Crea sito

Cloverland Cooking

Il blog di ricette espresse e creative!

Stasera vi riporto  una ricetta che ho trovato su Giallozafferano (sito di cui sono assidua lettrice e fan),  che mi ha stuzzicato fin da subito per l’aspetto invitante di queste polpettine.

Non si tratta delle classiche (e buonissime) polpette di carne, ma di bocconcini ripieni di tonno e ricotta da mangiare uno dietro l’altro.

Si fermi chi può! 😉

Ingredienti (per circa 18 bocconcini)

4 filetti di acciuga

10g di capperi sotto sale

50g di pangrattato

50g di parmigiano

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

200g di ricotta

200g di tonno sott’olio

sale

2 uova

olio di arachidi

Preparazione

Mettete in una ciotola la ricotta, il tonno sgocciolato, le uova e il formaggio grattugiato.

Tritate i capperi e le acciughe e aggiungerli agli altri ingredienti, unire il pangrattato, il prezzemolo tritato e un pizzico di sale e pepe.

Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo.  Prelevare delle piccole porzioni d’impasto e preparare delle polpettine tonde e leggermente schiacciate, un po’ più grandi di una noce, quindi passarle nel pangrattato.

Versare in un’ampia padella l’olio di arachidi in quantità tale da ricoprire appena i bocconcini e, una volta caldo,  friggere le polpettine facendole dorare su entrambi i lati. Una volta cotte, metterle a sgocciolare su carta assorbente da cucina così da togliere l’olio in eccesso e infine servire ben calde!

Dopo lunga attesa…ecco la strepitosa ricetta della buonissima cheesecake che ha conquistato tutti e che da tempo è richiesta a gran voce da amici e parenti.

E’ giunto il momento di diffondere questo sapere prezioso e metterlo a disposizione dell’umanità affinchè venga valorizzato e tutti possano goderne!!!

Un’altra ricetta semplice, veloce e di sicuro successo che non vi deluderà mai.

Provare per credere!

Ingredienti

165 g di biscotti tipo Oro Saiwa

125 g di burro (a temperatura ambiente)

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di zucchero

250 g di Philadelphia

80 g di zucchero

1 cucchiaino di essenza di vaniglia

2 uova

Per la copertura

250 g di frutti di bosco (freschi o surgelati)

1/2 tazza d’acqua

80 g di zucchero

1 cucchiaio e 1/2 di fecola di mais (Maizena)

Preparazione

Mettere i biscotti  nel mixer e ridurli in briciole. Aggiungere ai biscotti il sale e il cucchiaio di zucchero, il burro a temperatura ambiente e mescolare con le mani per amalgamare il tutto.

Mi raccomando! E’ importantissimo tirare fuori dal frigo il burro per tempo così da farlo ammoribidire bene.

Preparare una teglia ricoperta con carta da forno e preriscaldare il forno a 165°C.

Disporre sulla teglia il composto precedentemente preparato e distribuirlo fino a ricoprire completamente la base, livellando con le mani. Infornare dunque per 8 minuti.

Nel frattempo in una ciotola mescolare la Philadelphia, con lo zucchero e la vaniglia fino a che tutti gli ingredienti siano ben amalgamati. Aggiungere poi le uova e mescolare bene.

Trascorsi gli 8 minuti, togliere dal forno la base di biscotti e far raffreddare qualche minuto. Dopodichè ricoprire la base con il composto di formaggio, ed infornare la torta per  25-30 minuti sempre a 165°C.

Si procede poi con la preparazione della copertura di frutti di bosco: mettere sul fuoco un pentolino in cui metteremo i frutti di bosco con 1/2 tazza di acqua e 90 g di zucchero portare l’acqua ad ebollizione. Abbassare il fuoco e coprire con un coperchio per 5 minuti, girando una volta.

Mescolare 1 cucchiaio e 1/2 di fecola di mais con 2 cucchiai di acqua in un bicchiere e aggiungerli ai frutti di bosco.

Rimettere di nuovo sul fuoco il pentolino per circa1 minuto girando costantemente.Poi togliere dal fuoco e far raffreddare.

A questo punto rivestire la base di formaggio con la copertura di frutti di bosco, e mettere in frigo la cheescake almeno per un’ora, prima di servire.

Qualche raccomandazione: dopo vari esperimenti, il  Philadelphia è senza dubbio il formaggio di gran lunga più adatto per questa cheescake!

Se è stagione naturalmente vi consiglio di usare i frutti di bosco freschi, altrimenti una valida e pratica alternativa si trova nei supermercati  dove è possibile comprare buste di frutti di bosco surgelati assortiti.